COMUNICATO STAMPA: TOLLERANZA ESASPERATA

 Circoli provinciali di Vicenza

Vicenza, 18 aprile 2019


TOLLERANZA ESASPERATA

Come sempre il problema sta a monte anche nell’aggressione subita da due agenti di Polizia Locale ad opera di un extracomunitario che durante un normale controllo ha aggredito i due agenti prendendoli a morsi con fare cannibalesco tanto da provocare il distacco di una falange ad uno di loro. È ovviamente è scattato l’arresto ma come troppo spesso capita il giudice di turno, anziché applicare la legge in modo rigoroso, va ad interpretarla a piacimento, facilitando l’immediato rilascio.

Ancora gravi episodi di violenza che vedono i colpevoli nuovamente in libertà solamente dopo poche ore dall’arresto, non fanno altro che accrescere il senso di insicurezza nei cittadini. Il trattamento riservato di una parte degli esponenti della magistratura, nei confronti di questa sorta di delinquenti extracomunitari è divenuto inaccettabile. Sembra che la legge non preveda grosse sanzioni per episodi di questo tipo  ma vedo anche che il dispositivo dell’art. 337 del codice penale dice: Chiunque usa violenza o minaccia per opporsi a un pubblico ufficiale o ad un incaricato di un pubblico servizio, mentre compie un atto di ufficio o di servizio, o a coloro che, richiesti, gli prestano assistenza, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni.

L’eccessiva tolleranza e magnanimità nella “interpretazione” della legge su episodi di questo tipo va condannata esattamente quanto il reato commesso.

Piero Puschiavo

Associazione Progetto Nazionale

info@progettonazionale.it