Biografia

Piero Puschiavo è nato il 31 luglio 1965. Ha vissuto sino al 1992 a Sorio di Gambellara in provincia di Vicenza e a tutt’oggi risiede in provincia. Imprenditore dal 1993 opera nel settore ambientale e dell’arredamento. La sua attività politica comincia nella metà degli anni ottanta, benché in forma extraparlamentare ma vicina all’allora Movimento Sociale Italiano, con una forte campagna di sensibilizzazione del problema immigrazione. Diversi gli articoli che lo interessano anche sulla cronaca locale e nazionale, in virtù di una forte ed incessante campagna non solo contro l’immigrazione ma contro la droga con le sue deviazioni derivanti e soprattutto contro il sistema bancario privato. Forte oppositore della moneta unica, l’€uro, sin dalla sua nascita, tra i suoi scritti anche un volume intitolato “Dai Gangsters ai Banksters” che anticipava in tempi non sospetti tutte le truffe finanziarie che si sono susseguite nell’ultimo periodo in Italia. Dal caso Fazio alla Cirio, Parmalat, Bagaglino, Unipol, ecc. Dal 2004 è iscritto al Movimento Sociale Fiamma Tricolore e dal 2005 componente della Segreteria Nazionale e Coordinatore Regionale del Veneto. Il 30 gennaio 2009 da Verona lancia una Mozione congressuale ed esattamente un anno dopo a Bologna si costituirà come componente interna alla Fiamma Tricolore con la denominazione di “Fiamma Futura”. Il 29 maggio 2010 a Vicenza presso il Centro Congressi dell’Alfa Fiera Hotel, alla presenza di numerosi politici di spicco di centrodestra viene ufficialmente presentato il “laboratorio politico Progetto Nazionale Fiamma Futura” dove Piero Puschiavo ne assume la guida. Il 6 Febbraio 2011, nel corso dell’Assemblea straordinaria del Comitato Centrale de “La Destra” tenutasi a Milano, il Segretario Nazionale Francesco Storace con il voto favorevole dell’intera assemblea ha approvato un documento politico dove tra le altre considerazioni si sanciva il patto federativo con la componente politica “Progetto Nazionale” e dei suoi Circoli Fiamma Futura e nominando ufficialmente Piero Puschiavo quale componente dell’esecutivo nazionale. La scelta di Francesco Storace circa la volontà di “ricostituire” la vecchia Alleanza Nazionale crea una forte frizione con il partito La Destra. Una scelta non condivisa sin dall’inizio, da qui l’insanabile rottura, dai vertici di Progetto Nazionale che decidono di partecipare alle politiche del 2013 come Progetto Nazionale, in forma esclusivamente simbolica in quanto presente solamente alla Camera nella circoscrizione Veneto 1 e al Senato nella sola regione Veneto. Successivamente con il ritorno alla totale autonomia di Progetto Nazionale, Piero Puschiavo rafforza con maggior consistenza il rapporto con Flavio Tosi, Sindaco di Verona, da sempre pienamente sostenuto dalla sua componente politica. Il 6 ottobre 2013 a Mantova, partecipa ufficialmente alla presentazione della Fondazione Ricostruiamo il Paese con Flavio Tosi. Con l’Assemblea Generale di Progetto Nazionale del 25 gennaio 2014, Piero Puschiavo e Flavio Tosi raggiungono il definitivo accordo che sancisce il pieno appoggio di tutta l’Associazione Progetto Nazionale alla Fondazione Ricostruiamo il Paese di Flavio Tosi, partecipando attivamente al grande risultato ottenuto proprio da Flavio Tosi nelle ultime elezioni europee.